LA NOSTRA PESCA – Distichiasi

Pesca è una vivacissima Cocker che ci è stata portata perché l’occhio sinistro le lacrimava molto e lo teneva chiuso, inoltre si strofinava spesso il muso a terra o con la zampa. Durante la visita abbiamo svolto l’esame oftalmologico di base, il test di Schirmer per valutare la produzione di lacrime e il test della fluoresceina per valutare la presenza di lesioni sulla cornea e la pervietà del dotto nasolacrimale. La fluoresceina è un tracciante di colore arancio scuro (fluoresceina) che viene posto sulla superficie esterna dell’occhio, la cornea. Se vi sono lesioni sulla cornea, si colorerà di verde: pesca era positiva al test, presentava quindi un’ulcera corneale. Osservando attentamente la rima palpebrale superiore, abbiamo notato la presenza di ciglia ectopiche in entrambi gli occhi, ovvero ciglia che stavano nascendo nella posizione sbagliata e che stavano dando fastidio a Pesca, ecco perché teneva l’occhio sempre chiuso ed era molto irritato. Questo problema si chiama distichiasi.

Foto 1: Test di Schirmer per la lacrimazione. Foto 2: Ulcera corneale positiva alla fluoresceina. Foto 3: Ciglia ectopiche sulla palpebra superiore

COSE’ LA DISTICHIASI?

Questa patologia consiste nella presenza di peli localizzati in posizioni anomale, ovvero che crescono nell’ambito o nelle vicinanze delle ghiandole del Meibomio, e da cui fuoriescono, singolarmente o a coppia, prendendo contatto con la superficie corneale. Non esiste limite di età o predisposizione di sesso, ma vi è predisposizione di razza come nel Cocker Spaniel. Se le distichie non inducono disagio oculare nel paziente, possono anche non essere trattate, in caso contrario esistono varie opzioni terapeutiche.

QUALI TRATTAMENTI SONO DISPONIBILI E CONSIGLIATI?

Un tipo di trattamento consiste nella rimozione manuale dei singoli peli ogni 4 – 5 settimane, ovviamente è un trattamento temporaneo perché le ciglia col tempo tornano a crescere. È possibile optare per un trattamento definitivo danneggiando il bulbo pilifero con l’elettrolisi (bruciare il bulbo con un elettrocauterio) o con la criochirurgia (bruciare il bulbo con l’azoto liquido). Il paziente va sedato per la sua sicurezza e la cornea va protetta con l’applicazione di gel o colliri durante l’intervento, che resta comunque di breve durata. Una tecnica alternativa alla criochirurgia, nel caso siano presenti una o due distichie vicine, consiste nell’eseguire una resezione chirurgica della congiuntiva palpebrale della zona interessata, in questo caso si rende necessaria l’anestesia generale.

In clinica disponiamo della CRYOPEN, uno strumento simile a una penna che si ricarica con bombole all’azoto liquido e che ci permette di eseguire interventi mini invasivi e senza dolore, come rimozione di ciglia ectopiche, piccole neoformazioni, adiuvante per la guarigione di ferite infette e per la coagulazione di piccoli vasi. Di seguito la seduta di criochirurgia di Pesca.

Foto 1: Identifichiamo il ciglio da rimuovere. Foto 2: Ci avviciniamo con la cryopen. Foto 3: Aspettiamo che l’azoto si sciolga per svolgere il secondo ciclo.

Siccome Pesca presentava un’ulcera corneale e congiuntivite, sono stati prescritti diversi colliri medicali da applicare a casa fino a completa guarigione.

POSSONO ESSERCI DELLE RECIDIVE?

Sì, se il bulbo non è sufficientemente danneggiato, col tempo può ripresentarsi il ciglio/le ciglia ectopiche e quindi sarà necessaria una seconda o terza seduta. La resezione completa di parte della rima palpebrale non presenta recidive perché si rimuovono fisicamente i bulbi piliferi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: